Diamint.com Srl  
 
   

Pagina iniziale I dati di Diamint Per contattarci Informativa Privacy Mappa del sito


Cerca:          Ricerca avanzata
 
Pagina iniziale    
Catalogo    
Il tuo profilo    
Il tuo carrello    

 


 Alla ricerca del valore: partiamo dai bilanci

azionista_gratis_1_156.jpg
    
Alla ricerca del valore: partiamo dai bilanci

Prezzo: 0,00 (0,00 € IVA compresa)

 Autore:   Marco Bernasconi 
 Data Pubblicazione:   Settembre 2017 
 Numero Pagine:   da pag.1 a pag.54 della Guida completa 
 Formato file scaricabile:   pdf 
 Codice ISBN:   978-88-6343-057-8 

 Opzioni disponibili:
Formato: 

Quantita' 1 (Prodotto disponibile)

 Inserisci nel carrello 
   
 


Vuoi conoscere i metodi degli investitori americani di successo, sintetizzati nel modo più semplice possibile?
Questa guida agli investimenti azionari fa per te.

Scarica a costo zero la prima puntata dell’opera L’AZIONISTA INTELLIGENTE: GUIDA PER INVESTIRE CON SUCCESSO.

Nella prima puntata, ALLA RICERCA DEL VALORE: PARTIAMO DAI BILANCI, vengono riesposti nel modo più utile, per supportare l'analisi finanziaria, i principali documenti che compongono il bilancio di una società:
- stato patrimoniale
- conto economico
- rendiconto finanziario
- prospetto delle variazioni del patrimonio netto.

Applica gli insegnamenti e le formule della guida per investire in modo intelligente, e otterrai grandi risultati.

INTRODUZIONE DELLA GUIDA

Cara lettrice e caro lettore,
ti ringrazio per l’interesse, e parto con i disclaimer.
Il primo riguarda il galateo, perché in questo manuale ti darò spesso del TU (l’ho appena fatto): non lo faccio per prendermi indebite confidenze, ma perché è la forma più diretta, semplice e veloce per articolare pensieri e discorsi e dare consigli. A proposito dei quali dovrebbe scattare il secondo disclaimer: quello in cui l’autore chiarisce che il suo lavoro non costituisce in alcun modo sollecitazione all’investimento, e men che meno suggerimento di investire in un determinato titolo.

Io non ne ho bisogno perché, come capirai fin dalle prime righe, il mio manuale è una sollecitazione al non investimento in azioni sbagliate, che vuole darti gli strumenti per valutare le società con l’occhio il più critico possibile. Sono sotto quest’aspetto un trapattoniano, e faccio mio il motto in Borsa, primo non prenderle. Dedico al mio manifesto di investitore il primo capitolo, al quale ti do appuntamento.

Come si sviluppa quest’opera

Nei primi capitoli ti fornisco gli elementi per valutare l’andamento patrimoniale, economico e finanziario di una società: è una fase di lancio, che ha lo scopo di creare un linguaggio condiviso, per introdurre i concetti fondamentali che mi serviranno nelle parti successive.


A tale scopo:
- riespongo i documenti che compongono il bilancio (stato patrimoniale, conto economico, rendiconto finanziario, prospetto delle variazioni del patrimonio netto) in modo utile per l’analisi finanziaria
- elaboro i principali indici che aiutano a comprendere come stia andando una società, in termini di solidità finanziaria (sotto il duplice aspetto della liquidità e del grado di indebitamento), di redditività e di produzione di risorse finanziarie.

I capitoli dal quarto al nono costituiscono il cuore del lavoro: presento, in una forma compatta e semplificata, i modelli che si propongono di stimare il valore intrinseco di una società, basato sulle sue caratteristiche economiche e competitive, e di conseguenza il valore intrinseco delle azioni circolanti sul mercato.
Valore che l’investitore avveduto confronta con il prezzo di mercato delle azioni, per prendere le più opportune decisioni di acquisto e/o di vendita.

Gli ultimi due capitoli trattano aspetti molto importanti, per contenere i rischi del portafoglio azionario e materializzare i rendimenti ottenuti: quanto diversificare (capitolo 10) e quando vendere (capitolo 11).

Questo manuale si rivolge all’investitore medio, non allo specialista di situazioni particolari, per cui mi propongo di valutare le imprese in funzionamento (in inglese, going concern), mentre trascuro quelle in liquidazione, o addirittura in stato fallimentare.
L’equazione generale prevede che il valore di una società venga stimato in base ai flussi che essa produce: 
 
    Ft
VA0 = Σ -------
    t=1 (1+r)t


- VA0 è il valore stimato di una società al tempo 0 (cioè oggi)
- Ft è la serie di flussi che la società produce, dall’anno 1 in poi, fino all’infinito (∞, uno dei simboli preferiti da me, oltre che dagli orafi)
- r è il tasso di remunerazione preteso da chi apporta il capitale (di rischio e/o di debito), utilizzato per scontare la serie dei flussi prodotti dalla società.

I modelli che presenterò si articolano, in funzione della natura dei flussi che vengono considerati, in quelli basati:
- sui dividendi che la società distribuisce
- sui flussi economici e/o finanziari che la società produce, nella duplice versione di flussi disponibili per tutti i portatori di capitale (soci e creditori) e di flussi residuali disponibili per i soci.

Eccezione alla valutazione in base ai flussi In alcuni casi specifici, la valutazione non avviene in base a quanto la società produce, ma su base patrimoniale, per cui assume primaria importanza quanto la società possiede: getto lì, come primo esempio, le holding di partecipazione e le società immobiliari. Di questi casi non mi occupo.
Questi modelli non prendono in considerazione il prezzo di mercato dei titoli, durante la fase di stima, ma il confronto fra valore stimato e prezzo avviene alla fine, impiegando la formula:  
 
    Valore intrinseco del titolo (V)    
Margine di sicurezza = ------------------------------------------ - 1
    Prezzo di mercato del titolo (P)    


Dal confronto tra valore intrinseco stimato e prezzo di mercato, sintetizzato dall’indicatore margine di sicurezza, dipendono le decisioni sul da farsi.
A tale riguardo, il manuale è sbilanciato, come tutti i suoi simili, nell’aiutarti a prendere le decisioni di acquisto, mentre un’attenzione minore è dedicata alle decisioni di vendita, che è consuetudine liquidare come speculari, rispetto a quelle di acquisto: con la conseguenza che l’investitore si sente lasciato solo in unafase anch’essa decisiva, per determinare il risultato complessivo dei suoi investimenti.
A questa lacuna voglio in parte rimediare, per cui dedico alle decisioni di vendita l’undicesimo capitolo del manuale, nel quale mi faccio aiutare da alcuni dei più noti investitori, per darti qualche consiglio su quando vendere.

Cosa ti prometto
Un manuale agile e di agevole consultazione che ti aiuta a decidere, caso per caso, quanto un’azione è più o meno cara, in rapporto ai risultati prodotti, e a quelli che promette di produrre la società che l’ha emessa.
Il manuale presenta e spiega tutte le formule necessarie, rese nel modo più semplice possibile.
Se vuoi evitare lungaggini, e risparmiare tempo per fare i calcoli, puoi utilizzare il foglio elettronico che completa il manuale:
il foglio contiene e sviluppa le formule fondamentali, che permettono di partire dai principali dati di bilancio di una società per arrivare rapidamente alla stima del valore delle sue azioni.


Da buoni investitori prudenti, saremo assillati da una domanda: quanto deve crescere, e come deve evolvere la società, per giustificare il prezzo che l’azione ha oggi?
Che è ciò che più conta, per noi investitori che guardiamo al lungo periodo, e non ci curiamo invece delle follie quotidiane del mercato.
Non si tratta di stabilire il valore assoluto di un’azione, ma più semplicemente di capire se al prezzo di oggi essa appare più o meno cara, per aiutarti a prendere la decisione più opportuna: ignorare, acquistare, mantenere, vendere in tutto o in parte?
Corri al primo capitolo, dove alcuni personaggi ti spiegheranno bene tutto ciò.



INDICE DELLA GUIDA COMPLETA (evidenziate le pagine della Prima puntata)

Glossario
9
1. Da Mr. Wilde a Mr. Market 17
2. Alla ricerca del valore: partiamo dai bilanci 21
1. Componenti e titolari del valore: uno schema è per sempre 23
2. Le macro – aree di gestione 26
3. Rielaboro lo stato patrimoniale attivo 26
4. Rielaboro lo stato patrimoniale passivo 29
5. Rielaboro il conto economico 30
6. Rielaboro il rendiconto finanziario 36

1. Raccordo tra i diversi schemi 43
7. Il patrimonio netto di spettanza dei soci 46

1. Le variazioni del patrimonio netto 46

2. Valore complessivo e valore per azione: la divisione della torta 48

3. Diluizione dell’utile per azione (EPS) 51
8. Gli aggiustamenti per il leasing finanziario 53
3. Gli indici di bilancio più significativi 55
1. L’equilibrio finanziario 55

1. La solvibilità a breve 55

2. Il grado di indebitamento 58

3. Il grado di copertura di debiti e oneri finanziari 59

4. La leva finanziaria (LEV) 61
2. L’efficienza nell’impiego delle attività 63

1. Il ciclo del circolante 63

2. La rotazione delle attività 66
3. La profittabilità della gestione 67

1. La profittabilità del capitale investito: il ROIC 68

2. La profittabilità del capitale dei soci: il ROE 70

3. I calcoli del gambero: l’uso degli indici per stimare la redditività 73
4. La capacità di generare risorse finanziarie 75
4. Alla ricerca del valore intrinseco 79
1. Le due componenti del valore intrinseco 80
2. Il valore delle attività inutili 81
3. Il valore della macchina da reddito (EV enterprise value) 83

1. Stima dei flussi spettanti al capitale azionario 83

2. Stima dei flussi spettanti a tutto il capitale (azionario e preso a debito) 93
4. Il tasso di crescita medio 93

1. Il tasso di crescita medio: approfondimenti operativi 94
5. Quadro sinottico dei metodi di stima del valore intrinseco 96
6. Il margine di sicurezza 103
5. Il costo del capitale 105
1. Quanto pretendere da una società senza debiti: il kU 106
2. L’aggiunta del rischio finanziario: il kE 107
3. La security market line per calcolare il kE 108
4. Il costo medio del capitale wacc 109
6. Il tasso di crescita g 111
1. L’investitore che bevve alla fonte della conoscenza 114
2. Uno sguardo alla storia 116

1. La crescita dei ricavi 120
3. La relazione tra g e ROE 120

1. Scomposizione della formula della crescita 124
4. La crescita di valore delle azioni 124
7. I metodi basati sui flussi prodotti per gli azionisti 125
1. Attualizzazione dei flussi di cassa disponibili per i soci FCFE 126
2. Attualizzazione dei flussi di utile netto 127

1. La valorizzazione partendo dal ROE 129

2. La valorizzazione partendo dal ROIC 133
3. La stima del valore di una singola azione (V) 136
4. Attualizzazione dei dividendi 137
8. I metodi basati sui flussi prodotti per l’intero capitale 139
1. Attualizzazione dei flussi di cassa che spettano ai portatori di capitale FCFF 140
2. Attualizzazione dei flussi di utile operativo NOPAT 141
3. La stima del valore di una singola azione (V) 148
9. I metodi Adjusted Present Value 151

1. Come quantificare il risparmio fiscale garantito dall’indebitamento 152
2. Attualizzazione dei flussi di cassa che spettano ai portatori di capitale FCFFAPV 154
3. Attualizzazione dei flussi di utile operative NOPATAPV 156
4. La stima del valore di una singola azione (V) 163
10. Quanto diversificare 165
11. Quando vendere 169
12. Istruzioni per l’utilizzo del foglio di calcolo 175
1. Foglio IE - Indici Equilibrio 176
2. Foglio DB - Dati Bilancio 178
3. Foglio CC - Costo Capitale 181
4. Foglio TC - Tasso Crescita 183
5. Foglio CS - Crescita Sostenibile 184
6. Foglio SV - Stime Valutazioni 186


 I clienti che hanno acquistato questo prodotto hanno anche acquistato

azionista_gratis2_156.jpg
[...]

[Prodotto disponibile]

azionista_gratis3_156.jpg
[...]

[Prodotto disponibile]

 Invia ad un amico
Nome del tuo amico:  
Email del tuo amico: *
Il tuo Nome:  
Il tuo indirizzo email:  
Messaggio: *
   
 Invia 

  


 
Pagina iniziale   |   I dati di Diamint  |   Per contattarci  |   Informativa Privacy  |   Mappa del sito  
 
t shirt printing machine eco solvent printer cheap tshirt printing machine Flatbed Printer UV Flatbed Printer t shirt printing machine price ANSI standards API standards ISO standards industry standards technical standards ASME B31.1-2016